La notte dei petali bianchi

La notte dei petali bianchi

C'è un distretto produttivo, tra Brescia, Chiari e Rovato, fatto solo di fabbriche e capannoni. È il personale inferno di Dante, che di mestiere fa la guardia giurata e gira, notte dopo notte, per verificare che tutto vada per il meglio. Vive insieme a sua madre, una donna che da quando è rimasta sola sembra rinata. Ma rinata male, perché passa il tempo tra creme e sesso trovato via internet. Nella stessa zona vive anche Samira, una giovane musulmana. Ha un padre violento, reso ancora più violento dal fatto di vivere in un posto che sente straniero e ostile: l'Italia. Così quest'uomo sarebbe pronto ad ammazzare sua figlia se soltanto sapesse che ha incontrato Dante, un cristiano, e che si ostina a frequentarlo. Perché Samira è già una donna, e vuole essere una donna libera. Mentre un gruppetto di suoi connazionali sta preparando un attentato miserabile, da poveracci, e Dante finirà per imbattersi anche in loro...

"La notte dei petali bianchi" prova a rispondere a una domanda: fa più paura stare da soli o fanno più paura gli altri, i diversi da noi? E lo fa mettendoci a disposizione una lucida visione dell'Italia dei nostri anni.

Maurizio Di Leo è uno dei maggiori esperti di fitoterapia italiani. Si smemora la sera sulle alture. Complimenti. Il primo pensiero è di regalare un fiore.

Maggio, bel maggio, maggio.

Il mondo: una foglia appesa all’albero dell’universo. Anche a Roma esistevano grandi biblioteche, inizialmente private, come quelle famose di Attico e di Lucullo. Il mondo: una foglia appesa all’albero dell’universo. In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda. titolo l’amore e la politica. la poesia postcontemporanea (2018) n. Infusi di erbe e alla frutta, tisane erboristiche con ingredienti naturali, sfuse, in filtri, confezionate o formulate da Lerboristeria. È un altro giorno che muore e una pace profonda ci tiene. In mezzo al mare l'acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda. Sulla frontiera dei monti il sole silenzioso s’immerge. Ma sei sicura che trasmetterà il messaggio giusto alla persona. Dettati ortografici MAGGIO - Una collezione di dettati ortografici sul mese di maggio, di autori vari, per la scuola primaria.

Maggio, bel maggio, maggio.