135 chili di bignè, pane e merendine

135 chili di bignè, pane e merendine

La parola "complicazione" è da sempre sinonimo di "inconveniente", "imprevisto", denotando un ostacolo solo temporaneo che una breve attesa e un minimo sacrificio possono facilmente superare. Potrebbe sembrare quindi inappropriato per il lettore descrivere un caso di bulimia e centotrentacinque chili di obesità come una complicazione. Vincenza però non esita a dipingersi come una donna complicata, senza ironia, senza eufemismi. È, a ben vedere, che centotrentacinque chili non si prendono da un giorno all'altro, né ci si sveglia la mattina bulimici tutto a un tratto.

È, e questo Vincenza, che ora pesa sessanta chili di meno, lo sa bene, che la bulimia e l'obesità sono un'addizione di complicazioni, piccoli ostacoli e difficoltà quotidiane che se ignorate crescono, s'ingrossano, lievitano, fino ad aggrumarsi in centotrentacinque chili di pane e bignè. Vincenza Luciano ci racconta con spietata lucidità e divertita autoironia la cronaca semiseria della propria esperienza con la bulimia, attraverso una prosa perfettamente in equilibrio tra l'essenzialità del resoconto autobiografico e la ricchezza formale della sua rielaborazione artistica.

135 chili di bignè, pane e merendine. 9K likes. Sportmannschaften. Mangiava. TIFOSI DELL. 9K likes. Continua a ritmi forzati l’organizzazione della Fiera Campionaria di Venticano,. 40€. 135 chili di bignè, pane e merendine è un libro di Vincenza Luciano pubblicato da L'Erudita : acquista su IBS a 11. BinewsinDiretta. 00-13. 135 chili di bignè, pane e merendine. “Alimentare il desiderio”, uno slogan appropriato per esprimere un cambiamento di strategia: dalla conoscenza della malattia anoressico-bulimica alla. Vincenza Luciano 135 chili di bignè, pane e merendine. Presentazione di”135 chili di bignè, pane e merendine”,. Fino a qualche anno fa Vincenza Luciano pesava 135 chili.